• 339 1501955
  • borghiesentieridellalaga@gmail.com
Eventi
Le Comunità della Laga Teramana con gli AEV FederTrek impegnati in uno stage per rivalutare e rigenerare i borghi rurali

Le Comunità della Laga Teramana con gli AEV FederTrek impegnati in uno stage per rivalutare e rigenerare i borghi rurali

Con l’imminente avvio della stagione più favorevole, prenderà il via l’ultima interessante iniziativa ideata da “Borghi e Sentieri della Laga”, promossa dal Direttivo Nazionale Federtrek e dai Comuni di Cortino e Rocca Santa Maria, i quali si sono ancora una volta distinti per la particolare sensibilità verso un territorio condizionato dalle note problematiche legate allo spopolamento, alla frammentazione delle Comunità locali e ai disagi dovuti al post-sisma e alla pandemia.
Trattasi di un Progetto di valorizzazione integrata territoriale, espletato attraverso il recupero di due antichi tracciati pedonali di collegamento, propedeutici a promuovere alcuni borghi rurali di epoca longobarda in stato di abbandono o semi-abbandono, situati nei Comuni di Rocca Santa Maria (Fustagnano, SerraS. Biagio e Acquaratola) e Cortino (PadulaMacchiatornella e Altovia), al fine di portare alla luce l’interesse storico, culturale e tradizionale dei luoghi, peraltro già noti per la loro straordinaria rilevanza naturalistica.
Il tutto facendo leva sul coinvolgimento e la collaborazione degli ultimi presidi di popolazione stabile o saltuaria attualmente esistente, e sulla piena disponibilità offerta dalle amministrazioni di prossimità, le quali si sono impegnate ad agevolare lo stage dei candidati anche con l’organizzazione di un evento conclusivo da svolgere durante la prossima stagione estiva, aperto alla più ampia partecipazione, nell’ottica di contribuire ad un rilancio delle fragili economie locali attraverso l’incentivazione di una presenza turistica di qualità.
Sarà l’occasione per una ventina di Corsisti qualificati di lavorare su l’individuazione e il recupero di alcuni antichi percorsi, attivare ricerche storiche su ciascuno dei borghi rurali d’epoca individuati, rivalutare lo sviluppo delle tecniche costruttive rurali tipiche, nonché portare alla luce il valore rappresentato dai Tratturi teramani, dagli antichi Mulini dell’Alto Tordino, agli antichi mestieri esercitati nella Laga teramana.
Punto centrale del Progetto sarà lo stretto rapporto con gli enti di prossimità interessati e le associazioni locali, nonché il coinvolgimento diretto ed essenziale delle popolazioni residenti, anche attraverso interviste, foto, video ed altro materiale documentale, in grado di creare un archivio a disposizione delle Comunità. Particolare rilievo del progetto sarà riservato al ruolo delle popolazioni residenti più anziane, in quanto considerate insostituibili protagoniste di queste montagne, portatrici dei preziosi saperi che rischiano di andare perduti.
“Borghi e Sentieri della Laga” sempre con voi….
A presto per gli aggiornamenti relativi all’avvio del nuovo Progetto.
2 marzo 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.