• 339 1501955
  • borghiesentieridellalaga@gmail.com

Macchia Vomano


Adriana De Dominicis ha condiviso un post.

La fonte vecchia

23 ottobre 2022, Ieri alle 08:10  · … E poi ci sono luoghi che ti restano dentro! Li porti con te custodendone ricordi e segreti. Sono l’archivio della nostra memoria dove torniamo nostalgici per rivivere emozioni che rimangono dentro di noi e mai sopiti. Hanno un volto, un profumo, un sapore infinito di libertà; emozionanti come le risate che rimbombano da casa a casa, i fuochi nel camino e l’indimenticabile sibilo del vento amico nella notte che, attraversa, “ululando” tra le vie del borgo facendoci alzare la coperta sulla testa, sorridendo. Rivedo i vasi di terracotta, sulla credenza della nonna e il profumo di fagioli che borbottano, in concerto, sul ” treppiedi, vicino al fuoco. Chiudo gli occhi e lo respiro … Tanti ricordi e tante emozioni racchiusi in poche parole emergono prepotentemente su questo lembo di terra che vive in me. Mentre mi aggiro in lungo e in largo mi piace pensare che voci familiari del passato mi accompagnino amorevolmente rendendomi custode di verità da tramandare.
BUONA DOMENICA DI PACE!


Adriana De Dominicis ha condiviso un post.

 La fonte vecchia

 Mi sento addosso lacrime di un autunno profondo.
È duro il vento con le soavi foglie settembrine,
c’è armonia nei colori della stagione che avanza
con le sue tonalità cromatiche di colori intensi.
Scultore di ombre che si allungano inquiete
nostalgia del tempo che corre inesorabile,
caducità ingannevole che ci avvolge malinconica.
Si spogliano gli alberi inchinandosi al cielo.
Le foglie appassiscono, come le fantasie svanite
si lasciano cadere, turbate, quasi fossero morte.
Un brivido passa veloce, le notti si accorciano,
un’armonia di profumi, tepori di camini accesi.
Idealmente c’è nostalgia d’incanto tra di noi.
Mi prendi per mano sfiorandomi appena
sul lungo viale di un tramonto ancora lontano:
BENVENUTO AUTUNNO!


Riccardo Inghingolo si trova presso Macchia Vomano, Abruzzi, Italy.

  · I colori dell’autunno sui Monti della Laga


Adriana De Dominicis ha condiviso un post.

La fonte vecchia

Ieri alle ore 07:48 16 agosto 2022  · Anche il Karaoke, al mio paese, diventa speciale e coinvolgente. Ci possono essere delle micro stonature ma nessuno le avverte perché è tale la loro gioia di cantare per noi, da far vibrare di belle emozioni il cuore di chi li ascolta! (In un momento della siesta, durante il “riposino” pomeridiano …)”Ad ogni festa ci sono due tipi di persone: quelli che vogliono andare a casa (ad una certa ora, n.d.a.) e quelli che vogliono restare. Il guaio è che di solito SONO SPOSATI TRA DI LORO!” (Sento che c’è qualcosa di personale in questa frase 😂😂😂 (Landers)


Roberto Gualandri

IN CAMMINO ALLA SCOPERTA DEI BORGHI RURALI DELLA LAGA
30) MACCHIA VOMANO, QUALCOSA OLTRE L’IMMAGINABILE…

Sarà stata l’aria frizzante del mattino di fine estate, o il cielo limpido e luminoso che accompagnava i miei iniziali spostamenti, o ancora, il coinvolgimento emotivo provato di fronte al suggestivo scenario della Madonna della Tibia… non so spigare il motivo, ma questa volta l’impatto con l’abitato di Macchia Vomano è andato… ben oltre l’immaginabile…
La sosta accanto alla caratteristica croce posta sull’ultima curva che precede il borgo, ha forse avuto l’effetto di spalancare inattesi orizzonti introspettivi, messi a fuoco nonostante lo sguardo in controluce…
Un incantesimo durato lo spazio di alcuni minuti, poi come nel momento del cenno di un direttore d’orchestra, è partito l’attacco di una melodia che invitava ad inseguire profondità sconosciute…
Da qui il girovagare sull’allungato crinale boscoso di Colle della Macchia e sulla sua propaggine ovest dove è adagiato, a 868 metri di altitudine, il villaggio di Macchia Vomano di Crognaleto (TE).
Dall’alto appariva in tutta la sua magnificenza, perfettamente incastonato nella cornice fiabesca del paesaggio circostante, contraddistinto dall’incassato solco della Valle del fiume Vomano e dalle imponenti vette della catena del Gran Sasso, disegnate nei loro profili più eleganti… Entrando nel borgo l’attenzione si soffermava invece, su alcuni particolari: la nuova pavimentazione della piazza, la graziosa fontana e qualche auto parcheggiata a suggerire presenza umana, anche se non si intravedeva nessuno tra i vicoli…
Ho sostato a lungo nell’abitato, ammirando ogni scorcio possibile; ogni tanto percepivo qualche voce in lontananza proveniente dall’interno di qualche edificio, per poi ritornare nel silenzio, completamente assorto nei miei pensieri…
Ogni angolo una sorpresa e un sussulto interiore…
Sì, la ricordavo proprio così Macchia, eppure questa volta….c’era qualcosa oltre l’immaginabile…
21 settembre 2021


Riccardo Inghingolo si trova presso Macchia Vomano, Abruzzi, Italy.

Dopo la pioggia è sempre tutto più bello, specie i tramonti sui monti della Laga!


Adriana De Dominicis ha condiviso un post.
La fonte vecchia
Mi fa piacere pensare che ho la memoria nel cuore, quella sensazione di felicità che non mi permette di dimenticare la mia infanzia. Liberi, sin da piccolini, di scorrazzare per il paese in lungo e in largo senza sorveglianza apparente della mamma ma cento occhi ci guardavano. Si era un po’ figli del paese. In seguito, ricordo la magia del ci vediamo in piazza alla stessa ora, l’imbarazzo nel ballare un lento “al colle” , una poesia scritta “a volo” su un foglietto, i tre negozietti alimentari del paese sulla strada. L’unico telefono pubblico dalla cara zia Domenica: si parlava a bassa voce per non far sentire ma, dopo cinque minuti, tutto il paese sapeva …
La serenità che ha dato un senso alla mia esistenza con quella bimba allegra che sorrideva sempre e che vive in me senza tempo!


Per gentile concessione di Ugo Dei Torrieri Calandri


Per gentile concessione di Riccardo Inghingolo:
Buongiorno, alcuni scatti di Macchia Vomano di Crognaleto!


Per gentile concessione di Riccardo Inghingolo

Grotta e cascata dello “Jute” posto bellissimo non lontano da Macchia Vomano. La grotta, ora in parte ostruita per una frana, fungeva in tempi lontani per rifugio di greggi e in tempo di guerra come nascondiglio per sfuggire ai Tedeschi.


Riccardo Inghingolo

Macchia Vomano – Alcune foto “datate” del paese! Bellissima la pavimentazione a Schiazze ora, purtroppo, coperta dal cemento!


Adriana De Dominicis ha condiviso un post.

La fonte vecchia

EVVIVAAA!!!!! Finalmente mi sono arrivate delle foto incantevoli e magiche del mio paese, come piacciono a me! Sembra un paese Nuovo, il paese delle fiabe, la mia infanzia ed è sinonimo di accoglienza, di gentilezza, di nomi, di sorrisi ovunque lo sguardo si posa, di vita. Al mio paese non si sa che ” giorno” è oggi, si vive felici come una grande famiglia.
È IL MIO PAESE!!! ❤


Adriana De Dominicis 

La fonte vecchia

Adoro questa foto! Uno scorcio suggestivo con giochi di luce e di cristalli. Indiscrivibile capolavoro della natura si riflette in me in una sensazione di pace, di silenzio, di purezza.La neve stende una polvere magica sulla bellezza delle cose e stimola forti emozioni, da la sensazione di vivere in un sogno.
1 marzo 2022


Adriana De Dominicis
La fonte vecchia

Una folata di ricordi in questa allegra foto inviatami da Riccardo, un po’ di tempo fa. È una sera di una di quelle meravigliose feste di San Silvestro, patrono del paese. Si svolgeva un gioco avvincente e divertentissimo che metteva alla prova delle signore dotate di temperamento, tecnica e velocità. Si traccia un percorso. Le donne mettono le “spare” sulla testa e vi poggiano sopra le conche colme d’acqua. Le concorrenti si sfidano in una gara podistica in cui devono correre mantenendola in equilibrio, senza farla cadere. Vince chi arriva per prima al traguardo. Quell’anno, il primo posto, fu vinto dalla mia cara mamma Rosina. ( Tutto ciò accade nel mio singolare e per questo amato paese: Macchia Vomano!!!


Adriana De Dominicis ha condiviso un post.

La fonte vecchia

Quando torno al mio paese, potrei camminare ad occhi chiusi, niente è cambiato.Quando incrocio un “anziano”, ti guarda e aspetta il tuo saluto: è rispetto.Le notizie viaggiano di bocca in bocca alla velocità del vento: il giornale è inutile.Dovunque va il tuo sguardo ti regalano un sorriso: ti affossano di domande. Perdi il conto dei giorni e vivi felice fuori dal mondo: non si smette mai di sognare. Le case del mio paese sono tutte in pietra ma il cuore delle persone è gentile e buono. Lasciamo la chiave nella “toppa” e la porta aperta: si bussa e si entra senza aspettare risposta. Il mio paese è il ritorno nel futuro, vuol dire non essere mai soli e prendersi cura gli uno degli altri. È là dove la gente mormora ma il cuore ‘accoglie “!È la mia casetta, è la mia dolce mamma, sono io!
17 marzo 2022


Adriana De Dominicis 

La fonte vecchia
Vivere in un paese vuol dire non essere mai soli. Cammino spensierata, con la testa tra le nuvole che velano il sole in un viaggio continuo, con la capacità di vedere la bellezza ovunque.Il mio paese è là dove le nuvole accarezzano i tetti, lo stress si ferma, scompare e ogni angolo è pace, è vita è libertà. Posto una serie di scatti di Macchia Vomano!Buongiorno paesani, buongiorno a tutti!

Adriana De Dominicis ha condiviso un post.
La fonte vecchia.
Macchia Vomano conserva, tutt’oggi, un tessuto edilizio antico. Alcune case presentano la tipica loggia sulla scala di accesso. In alcuni edifici restaurati e non, appaiono segmenti di fregi, architravi di balconi e finestre, spezzoni di disegni o di trabeazioni più antichi. Bugni a decori geometrici e ovuli provengono, sicuramente dalla chiesa medievale di San Silvestro, situata più a nord sulle terre di San Silvesto. È andata distrutta da un violento terremoto che la rase al suolo come pure il paese. Appartiene a quel periodo anche il trecentesco leone, stiloforo in pietra custodito nell’attuale chiesa di Macchia Vomano.
BUONISSIMA GIORNATA A TUTTI!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.